Dopo la sentenza che ha assolto agenti penitenziari e infermieri, la famiglia Cucchi, i comitati dei quartieri di Roma sud est e altre centinaia di persone hanno sfilato lungo le strade di Tor Pignattara. Un corteo pacifico per rivendicare il diritto a una giusta sentenza per il processo per la morte di Stefano Cucchi. All’iniziativa ha aderito anche Ilaria, sorella di Stefano, che ha ribadito la volontà di ricorrere in appello alla sentenza di I grado e ottenere verità e giustizia. Al termine del corteo sono state fatte volare numerose lanterne rosse a forma di cuore per ricordare Stefano che, arrestato per circa 20 grammi di hashish, ha trovato la morte in carcere.

Foto di Viviana Firinu