I guerriglieri del PKK lasciano la Turchia sud-orientale e si ritirano in Iraq. Un passo fondamentale verso la fine di uno dei più longevi e sanguinosi conflitti etnici durato trent'anni.