C.S. Lewis diceva che <<leggiamo per sapere che non siamo soli>>. Parole che tornano in mente sfogliando il nuovo romanzo di R.J.Ellory, “Un semplice atto di violenza” (Giano, 2011 pp. 655). E che trovano conferma nella capacità dell’autore di proiettare il lettore nelle ambientazioni, nelle atmosfere, di avvicinarlo ai microcosmi psicologici di ciascun personaggio. Definito...