Il sociologo portoghese Boaventura de Sousa Santos racconta il saccheggio delle risorse naturali nel Paese africano, le violazioni dei diritti e la connivenza delle autorità politiche.