Il premier Najib Razak resta alla guida del paese asiatico, ma dovrà affrontare le accuse di corruzione e una situazione etnico-religiosa sempre più conflittuale